slide-corsi-pranoterapia-vasile-1-1030×361

"Sebastiano è un professionista."
Dott. Biagio Grimaldi

"I risultati dimostrano che è un professionista."
Dott. Nicola Voluti

Corsi Pranoterapia

Presentazione corso, Scuola di pranoterapia
Ancona, Bologna, Gorizia, La Spezia, Pisa, Palermo, Roma, Torino, Napoli.

Corsi pranoterapia.

Il corso ti permette di accrescere la propria autostima, imparare a gestire le emozioni, sviluppare l’istinto dentro di noi, potenziare l’energia vitale, tecniche pranoterapia. La durata del corso otto mesi, frequenza una volta al mese la domenica, partecipanti massimo sei persone.

Corsi pranoterapia: obbiettivo.

L’obiettivo è quello di formare, attraverso un percorso formazione che coniuga lo studio teorico con la pratica in aula. Alla fine del corso viene rilasciato attestato con iscrizione albo di diritto privato con vidimazione notarile.

Corsi pranoterapia: come si identifica la pranoterapia.

Pranoterapia si identifica con la tecnica terapeutica che, attraverso l’apposizione delle mani, permette al cliente di riassestare il suo meccanismo di accumulazione e di distribuzione in ogni parte del corpo dell’energia vitale. Non basta quindi il semplice possesso del fluido vitale per poter praticarla, sono necessarie l’acquisizione di buon livello di concentrazione e un’adeguata conoscenze di tecniche.

Corsi pranoterapia: tecniche.

L’emissione del prana, che può avvenire in modo del tutto spontaneo ed automatico con la semplice vicinanza fisica di una persona vigorosa, può essere prodotta consapevolmente e seguendo tecniche ben precise.

Corsi pranoterapia: testimonianze.

Mi chiamo Marinella Bini, io penso che la vita offre mille opportunità ma non sempre ne sei cosciente. Ho fatto un percorso di fiori bach molti anni fa, non terminato a causa mia. Mi reputo una persona molto sensibile e molto disponibile  per gli altri sacrificando me stessa, però da quando ho iniziato il corso sono cambiate molte cose. Cercherò di spiegarvi cosa mi ha fatto avvicinare a questa esperienza che mi ha dato l’opportunità di conoscere in modo più profondo me stessa e gli altri: la prima volta che andai a fare dei massaggi da un estetista ci rendemmo conto che ci rilassavamo entrambe, anche la ragazza trovava dei benefici nel toccarmi. Alla fine del massaggio mi chiese di tornare per verificare se tutto ciò che aveva sentito era una semplice sensazione o c’era qualcosa di più. Dopo due settimane tornai da lei e la cosa si è ripetuta. Incuriosita da ciò che mi stava succedendo, interpellai una mia cara amica, Giovanna, con la quale faccio pranoterapia e confrontandomi con lei ho sentito la necessità di approfondire. Decisi così di partecipare al festival d’oriente a Massa Carrara dove praticavano discipline olistiche. La sera al rientro decisi di cercare informazioni sulla pranoterapia ed eventuali corsi, riuscii a contattare Sebastiano Vasile per potere effettuare la misurazione dell’energia. Dopo l’esito superiore alla norma decisi di iscrivermi al corso. Rimanendo sorpresa dopo il colloquio con il Tutor decisi di partecipare a due presentazioni con studenti di diverso livello. E’ stato quello a far scattare la voglia di provarci, con tutti i miei dubbi e le mie paure.  Il corso pranoterapia che ho terminato mi ha dato grande soddisfazioni sia a livello teorico che pratico  Con gli altri cinque colleghi che hanno partecipato, ci siamo confrontati e analizzati l’uno con l’altro, trasformando il nostro rapporto da semplice studio a grande amicizia. Il nostro Tutor dei corsi pranoterapia Vasile ci ha fatto apprezzare noi stessi, le nostre capacità e la consapevolezza della nostra dote. Tale coscienza ci porta a far star bene noi stessi e di conseguenza gli altri. Ciò mi ha fatto riflettere di come pensavo e mi comportavo, mi davo agli altri senza pensare a me stessa.

In questo devo ringraziare il mio Tutor dei corsi pranoterapia Vasile che contraccambia  con la sua disponibilità e mette a disposizione la sua esperienza.

Mi chiamo Jonathan Mazzariello, lavoro presso una azienda elettrica e idraulica. Nella mia vita ho fatto svariati lavori per un fine unico che è quello che attualmente faccio presso questa azienda. Però ho sempre voluto fare qualcosa per gli altri ovvero aiutarli ovvero in qualche modo per renderli più felici, contenti. Allora decisi di prendere la via del benessere con i massaggi cosa che già un paio di anni prima mi aveva attirato ma non trovando le scuole opportune mollai il mio sogno. Nel frattempo comunque mi scambiavo massaggi con la mia ragazza di quel periodo che tra l’altro lei era pure estetista e mi diceva sempre che ero bravissimo anche se non sapevo quello che stavo facendo e non sapevo se credergli o no. Verso la fine del 2013 mi decisi e inizia a cercare una scuola massaggi per coronare il mio sogno, ma naturalmente non doveva richiedere la presenza giornaliera, ma che si potesse svolgere nei fine settimana senza intralciare la mia vita lavorativa. Trovata la scuola inizia il percorso, feci una dozzina di corsi compreso il reiki,  stavo piano piano capendo che volevo utilizzare l’energia per aiutare altri. fino ad arrivare alla madre le tecniche pranoterapia. Il mio accesso a questa scuola e a questo corso è stato molto causale e inaspettato e del fulmineo. Il tutto è iniziato a Febbraio quando ho fatto il corso di massaggio ayurveda nel quale abbiamo affrontato anche le tecniche energetiche e il riequilibrio dei chakra, mentre massaggiavo le mie colleghe durante il percorso sentivano una sensazione di freddo ovunque io mi mettessi anche senza posare le mani, solo avvicinandomi con il corpo. Anche l’insegnante mi prese mi mise sul lettino e mi controllò i chakra e sentii che avevo i chakra tutti i 7 pieni di energia che si sentiva a oltre 1 metro di distanza. Ma quello che la resa più stranita fu il mio 7 chakra,  sentiva come se ci fosse un cordone che collegasse me e qualcosa di oltre. Gli chiesi cosa volesse dire ma lei però mi disse che non ero ancora pronto. Anche io lasciai il mondo tutto come sta, il mese dopo feci un altro percorso dove si andava a lavorare con i punti riflessi neuro linfatici e invece di sentire le pulsazioni dei punti, sentivo solo un calore alle punta delle dita non capivo il motivo. Chiesi spiegazioni al maestro che lui di queste cose se ne intende tantissimo e mi disse di andare a fare le foto kirlian per praticare la pranoterapia. Subito non ci credetti pensai  che mi stesse prendendo in giro, quando ero piccolo un’amica di mia madre aveva questa capacità ed era sempre stato una cosa che avrei voluto avere anche io. Finito il corso iniziai a ricercare dove potere fare queste foto, senza tanto successo,  demoralizzato spunta un mi piace su una foto del corso. Questa persona io la vidi solo una volta o due a qualche corso della scuola di massaggio. Entrai nel suo profilo e vidi che lui era un pranoterapeuta presi contatti e mi disse di contattare il pranoterapeuta Tutor dei corsi pranoterapia Vasile. Concludo dicendo dopo l’analisi, mi sono iscritto al percorso e sono veramente contento. Non ci sono parole sulla professionalità, disponibilità, del Tutor.

Mi presento Maura Mettini, sono una terapista in riabilitazione e linfodrenaggio. Ad ottobre del 2015 ho iniziato il percorso formativo con il Tutor dei corsi pranoterapia Vasile, che dire ricordo molto bene ci detto il primo giorno di lezione: ragazzi questo corso vi cambierà la vita. Cosi è stato, con pazienza e professionalità ci ha insegnato a percepire le nostre energie, a giocare con esse a prendere coscienza di ciò che vuol dire gestire le proprie energie, ci ha insegnato a rapportarci con i nostri clienti di quanto sia importante entrare in empatia con loro e studiare il linguaggio del corpo controllando la loro respirazione. Praticamente lezione dopo lezione ci stava trasformando in mental coach, all’inizio sembrava tutto complicato ma ogni volta ci metteva a nostro agio, trasmetteva sicurezza e sopratutto seguendoci un ad uno è riuscito a tirar fuori il meglio ad ognuno di noi. Ci ha dato la consapevolezza che seguendo il nostro istinto potevamo arrivare a percepire dove si trovava la disarmonia energetica e poter ripristinare questo squilibrio. La lezione sulla pranopratica plantare metodo Vasile è stata una scoperta ancora più curiosa, avevo in passato appreso delle nozioni sulla riflessologia plantare e un pochino sapevo di cosa trattava. Lavorare sui punti riflessi dei piedi con le energie è tutta un’altra cosa, ancora una volta il nostro tutor dei corsi pranoterapia Vasile ci ha sorpresi e fatti entrare in una dimensione nuova ed affascinante, ci ha insegnato nozioni sulla medicina cinese, come le emozioni possano creare disarmonie in vari organi, come fare i pensieri negativi, l’acqua pranata, ogni lezione era sempre una nuova e piacevole sorpresa. Grazie Sebastiano.

Mi presento sono Rossella Caramagna, la formazione professionale è stata per me una luce che si è accesa nella mia testa. Tante cose che vivevo, sopratutto quelle strane energie che provavo avvicinando le persone, mi erano sconosciute, mi lasciavano sempre con una sensazione di qualcosa di incompiuto, a volte erano positive, altre negative. Il tutor dei corsi pranoterapia Vasile con il suo sapere e la sua semplicità mi ha spiegato tutto ciò che non capivo, quindi adesso sono una persona serena. Durante il mese studiavo la notte, a fare note e  appunti su qualcosa che non mi era chiaro o che volevo approfondire, cosi la Domenica a lezione chiedevo al tutor e tutto mi appariva più chiaro. Sebastiano è riuscito a esaltare le caratteristiche di ogni membro del gruppo, ci ha resi tutti molto partecipi, a turno ci ha fatto provare le varie tecniche, ma la cosa più importante e che ho apprezzato di più è che nessuno ha imposto un certo tipo di tecnica nell’apposizione delle mani. Ci ha fatto capire che ognuno di noi è diverso per cui ciascuno deve lavorare con la tecnica che più gli appartiene, ha spiegato quanto sia importante per un professionista ricordarsi che siamo al servizio delle persone che hanno bisogno di noi, importante come ci poniamo ed è importantissimo non dimenticarci di noi stessi. Dobbiamo amarci e stimarci, respirare bene rafforzare la nostra autostima per essere tranquilli e lavorare con sicurezza ed avere noi una buona energia vitale essenziale per aiutare altri. Oggi quando andiamo a lavorare sappiamo come apporre le mani, cosa e come visualizzare, scaricare e caricare l’energia e portare le persone in un buon equilibrio energetico.Possiamo giocare con l’energia per rendere più semplice, per lasciare andare quella rigidità che ci rende sicuri. Abbiamo concluso un percorso formativo completo da un punto di vista teorico e pratico, e ognuno di noi è pronto per andare avanti nella professione. Una lezione in particolare mi ha presa e coinvolta ed è stato il giorno in cui il tutor ci ha parlato della pranopratica plantare metodo Vasile unico in Italia. Quando lavoravo sulle persone, immancabilmente percepivo la necessità di andare ad apporre le mani sui piedi, e su questi mi soffermavo a lungo scaricando e caricando in ogni loro parte. Mi rendevo conto che era una buona cosa dai commenti dei clienti e al di la del rilassamento che provavano, era sorprendente il fatto che mi riportavano di non avere più quel certo dolore che tanto gli angustiava. Mi compiacevo di questi risultati ma tutto finiva li, questo fino a che Vasile ci ha fattola sua lezione. A questo punto tutto è diverso, tutto più chiaro, ed oggi con mia grande soddisfazione vado a lavorare sui piedi dei clienti consapevolmente, sapendo che ogni punto che vado a toccare ha un suo riferimento e che con il mio lavoro apporto del benessere in questi organi che ne hanno necessità, e sono cosciente del fatto che la persona ne trarrà beneficio.

Valentina Tani, vi domanderete come mi sono avvicinata alla pranoterapia, la prima volta che ne ho sentito parlare ero più che ventenne, da un pranoterapeuta amico di famiglia e cliente dello studio commerciale di mio padre dove io lavoravo. Questa parola mi suonava strana ma al contempo leggera come una piuma, ed io spinta dalla curiosità e da un incessante mal di testa decisi di provare a fare delle sedute. Oltre al miglioramento, la cosa mi suscitò diverse emozioni, l’invidia, mi rendevo conto che avere questa energia non è cosa da tutti, ed ovviamente ero fermamente convinta di non averla. Certa che non avrei potuto fare questo lavoro, al contempo un rilassamento totale mai provato prima, comunque non volendo del tutto gettare la spugna mi convinsi che prima o poi qualcosa in merito forse sarebbe accaduto. Tutto ciò è rimasto sopito in me, per ben 20 anni fino a che nel 2013 un familiare si è ammalato di cancro, ed ecco che si riapre un cassetto della memoria e si risvegliano in me le stesse emozioni provate allora, visto che tutte le sere a casa veniva un pranoterapeuta. Una di queste sere che ho approvato ad apporre le mani ha asserito che sentiva le mani calde quindi calore. Quel periodo doloroso, è stato l’inizio di tutto, mi ha permesso di liberare ciò che era sopito, ciò che sognavo ma non osavo sperare, ma sopratutto ho capito che era arrivato il momento di dare una svolta alla mia vita. Il mio lavoro fatto di computer e partita doppia, non mi ha reso fiera di me stessa come la la pranoterapia, è una vera soddisfazione vedere il cliente scendere dal lettino rilassato, con il sorriso, e sentire alla seduta successiva che inizia ad avere dei miglioramenti, ma sopratutto lavorare in totale rilassamento, facendo ciò che senti e non ciò che devi fare. Dopo analisi energetica sono stata ammessa al percorso con il Tutor dei corsi di pranoterapia Sebastiano, è stato ben strutturato, una esperienza memorabile sia dal punto di vista didattico, che dal punto di vista umano. Sebastiano è riuscito a creare un clima armonioso all’interno del gruppo, facendo in modo che ognuno di noi si sentisse a proprio agio di fare domande sbagliate e di esprimersi liberamente. Questo atteggiamento per me è stata una vera liberazione, mi ha permesso lezione dopo lezione di trovare quella tranquillità ed autostima che saranno basilari per questo lavoro. Ci ha guidato con le varie tecniche per scegliere quella più congeniale a noi in base al nostro istinto e a giocare con l’energia, padroneggiandola, in modo da essere totalmente rilassati, il che permette di percepire l’energia della persona in cui si lavora.

Corsi pranoterapia Tutor Vasile lo consiglio a chiunque volesse intraprendere questa professione, è completo sia nella pratica che nella teoria. Interessante vedere come dopo ogni lezione, provando a lavorare con parenti ed amici le mie mani fossero sempre più sicure, ed i risultati sempre più evidenti.

Per l’ammissione bisogna effettuare un test per misurare l’energia vitale delle mani.

a. Presentazione percorso formativo:

  • Video testimonianze
  • Foto Kirlian
  • Patentino rilasciato
  • Assicurazione
  • Mappe
  • Attestato di iscrizione albo di diritto privato con vidimazione notarile

b. Documentazione:

  • Verifica preliminare di misurazione energia delle mani
  • Avere conseguito il titolo di studio della scuola dell ‘obbligo
  • Certificato medico che attesti di sana e robusta costituzione
  • Autocertificazione che attesti assenza di condanne penali, denunce

pranoterapia-foto

Copyright © 2016 Sebastiano Vasile | P.IVA 02375640816 | Tutti i Diritti Riservati | Admin