Cosa cura la pranoterapia e perché scegliere questa tecnica?

Conosci la pranoterapia? Sai cosa cura e perché dovresti sceglierla? Prosegui questa lettura e scoprilo immediatamente.

La pranoterapia è una disciplina olistica molto antica. Non è infatti una disciplina nata oggi ma si è praticata negli anni e tramandata di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Negli ultimi tempi si è tornato a parlare di lei questo perché sempre più persone si avvicinano al mondo olistico e alla cura della propria persona non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello mentale.

In questo articolo vogliamo andare a scoprire meglio questa terapia, come funziona, cosa cura e perché dovremmo sceglierla.

Che cos’è la pranoterapia?

La pranoterapia abbiamo detto che è una disciplina olistica, non appartiene ad una branca medica e quindi il professionista non è un medico.

Non cura patologie di alcun tipo e non prevede l’assunzione di alcun farmaco, né la diagnosi di una patologia. Il pranoterapeuta che è colui che pratica la terapia non essendo un medico non può perciò fornire indicazioni su assunzioni di farmaci né modificare l’eventuale cura medica assunta da un cliente.

Ciò che si occupa di fare la pranoterapia è di essere un elemento aggiuntivo nella vita di ogni individuo, anche quando presenta malattie di vario genere, al fine di aiutarlo a ristabilire il proprio benessere energetico. Ogni persona è dotata di energia vitale che aiuta e favorisce il funzionamento corretto dell’intero organismo, quando questa viene a mancare oppure perde il suo equilibrio un individuo può presentare delle varie problematiche. Ristabilendo l’energia la persona torna in equilibrio.

Quali sono i dolori che può trattare la pranoterapia?

Come abbiamo detto non è una terapia medica quindi in teoria non può curare nulla, chi la pratica però asserisce che ci sono vari disturbi che possono essere trattati con l’utilizzo delle sue tecniche.

I disturbi possono essere di vario tipo e di varia natura ad esempio processi infiammatori, infiammazioni, processi degenerativi, traumi, disturbi osteoarticolari, disturbi muscolari, disturbi respiratorio, mal di testa, dolori muscolari. Affianco a questi poi sembrerebbe essere in grado di portare benefici anche a chi soffre di depressione, ansia e altri tipi di natura psicologica.

C’è però da precisare che questa terapia non va intesa come una cura, ma come un aiuto alla medicina tradizionale. Di fatti viene consigliata come un trattamento aggiuntivo alla medicina classica, ad una cura farmacologica o ad altre terapie mediche.

Perché fare una seduta di pranoterapia?

Al momento nel mondo non ci sono studi che affermino che sia una terapia efficace dal punto di vista scientifico e che quindi possa portare realmente alla guarigione del paziente.

Ciò che si osserva è una sorta di effetto placebo ottenuto durante la terapia. Secondo molti infatti si potrebbe trattare di potere della suggestione che il pranoterapeuta ha sui suoi clienti mentre per altri si tratta di una vera tecnica in grado di ristabilire l’energia.

In base a quanto dicono alcuni professionisti, la terapia è in grado di donare benessere alla persona già subito dopo la prima seduta, ci sono numerosi casi in cui i clienti si sono ritenuti più che soddisfatti.

Scegliere di affidarsi ad una seduta di pranoterapia vuol dire scegliere di regalarsi un momento di benessere.

Non è necessario essere malati per rivolgersi ad un pranoterapeuta possiamo sceglierlo anche quando sentiamo un carico eccessivo di stress, soffriamo di ansia, oppure ci sentiamo in una fase di stanchezza cronica con un equilibrio minimo

È sicuramente certo che una persona che sta bene mentalmente è in grado di avere una vita più equilibrata e sana ed in grado di affrontare gli imprevisti in modo più positivo e reattivo. Quindi la pranoterapia aiutando a ritrovare il proprio equilibrio interiore aiuta il cliente ha porsi nello stato mentale ottimale per affrontare ogni avversità della vita.

Riequilibrio energetico: la pranoterapia è l’arma segreta

Chi pratica pranoterapia asserisce che ogni individuo dispone di un’energia vitale che va ad influenzare l’intero organismo umano, le sue funzioni, e tutto ciò che lo riguarda. Nel corso della vita però avvenimenti, stress, malattie possono portare ad un disequilibrio energetico o addirittura ad un calo repentino di energia vitale.

La conseguenza è che la persona non si sentirà bene mentalmente e fisicamente, le sue difese immunitarie si abbasseranno rendendosi più vulnerabile alle patologie di ogni genere. Il pranoterapeuta entra in gioco proprio per ristabilire l’energia vitale di una persona e può farlo perché è una persona che ha un’energia vitale superiore alla norma.

Quindi attraverso l’utilizzo di tecniche specifiche e al posizionamento delle sue mani sopra la zona interessata dal disturbo, senza però un contatto fisico, è in grado di riportare in equilibrio l’energia della persona aiutandola a riprendersi più in fretta o a ritrovare lo stato mentale giusto per vivere serenamente.

Quindi possiamo dire che la pranoterapia è l’arma segreta che possiamo sfruttare per riequilibrare la nostra energia vitale quando ne abbiamo bisogno.