Pranoterapia a Roma

Pranoterapia a Roma

Pranoterapia a Roma, corso pranoterapia Roma la presentazione si terrà Hotel Palacavicchi Domenica 25 Ottobre 2020 alle ore 17,00 Per informazioni contattare il Tutor Sebastiano Vasile pranoterapeuta. Per informazioni  corso pranoterapia a Roma 338 2365314. Corso a numero chiuso 8 persone.

Pranoterapia

La pranoterapia mira a ristabilire l’equilibrio energetico. Il pranoterapeuta interviene mediante apposizione delle mani. Essa si identifica nella tecnica terapeutica che, attraverso l’apposizione delle mani del pranoterapeuta, permette al cliente di riassestare il meccanismo di accumulazione e di distribuzione in ogni parte del corpo dell’energia vitale. Non basta il semplice possesso del fluido vitale per poter praticarla, sono necessarie l’acquisizione di buon livello di concentrazione e conoscenze tecniche. La pranoterapia non cura. La cura avviene con la terapia farmacologica prescritta dal medico. La pranoterapia mira a ristabilire l’equilibrio energetico.

Il pranoterapeuta è un soggetto capace di gestire, donare la sua energia vitale al cliente, il suo principale compito è quello di influire sullo stato energetico della persona riportandola in armonia con il ripristino dell’equilibrio. Di fondamentale importanza è anche comprendere su quale piano professionale si pone l’esercizio della pranoterapia. Il pranoterapeuta o pranoterapista deve interagire con la professione medica rispettando un codice di comportamento, una deontologia professionale. Negli ultimi tempi si è imposta attenzione, non più soltanto dei cultori delle terapie alternative, ma anche di numerosi operatori del sistema sanitario, sia pubblico che privato. Vuole essere un mezzo terapeutico, un presidio terapeutico che sotto il controllo del medico e con l’incoraggiamento della medicina venga a complementare, approfondire e potenziare l’effetto delle terapie ortodosse.

Cosa è la pranoterapia?

Deriva dal termine sanscrito “Prana”, che significa energia vitale, una disciplina olistica arrivata in Italia nel 1980. I pionieri Orazio Sanseverino ed il dott. Massimo Inardi medico parapsicologo, ricercatore famosissimo negli anni ’70 per essere stato super campione nel programma “Rischia Tutto”. Il termine significa l’utilizzo del “Prana”  un termine sanscrita che deriva da “Pra”(fuori) e “An” (respiro – vita), quindi il suo significato energia vitale, respiro.

Albo pranoterapeuti

 È stato istituito con atto a rogito del Notaio Adriano Fiore di Milano, rep. 50.291/3.070 del 3 aprile 1986 Serie I, pubblicato sul Foglio Annunzi Legali della Provincia di Milano n. 10 del 4 febbraio 1987, l’Albo pranoterapeuti professionale degli operatori delle discipline olistiche, bio-naturali e del benessere. Non avendo lo Stato italiano regolamentato le discipline per il benessere e bio-naturali, nel 1986 il Consiglio Accademico decise di realizzare un Albo di diritto privato, ora denominato “Albo AMI”: un elenco di coloro che lA.MI. University pranoterapia riteneva preparati alla professione e, con l’intento di assumere la responsabilità di quanto si affermava, fu deciso che l’iscrizione all’Albo fosse fatta con atto notarile.

Successivamente, per rendere tale albo uno strumento legale, nel 1987 il Consiglio Accademico decise di darne pubblica evidenza attraverso la pubblicazione sul “Foglio Annunci Legali” della Provincia di Milano.
L’Albo pranoterapeuti professionale è depositato presso un notaio e viene regolarmente aggiornato.

Consiglio Accademico

Il Consiglio Accademico ha provveduto a stabilire il profilo professionale degli operatori nel quale sono indicati: la formazione richiesta, i criteri di valutazione delle competenze professionali e le norme deontologiche.
Come definito dallo statuto, all’ albo AMI possono accedere i soci che abbiano le competenze indicate dal profilo professionale di competenza. Inoltre, a tutela della professionalità degli operatori e dell’utenza, sono previste misure disciplinari per comportamenti non rispondenti al codice deontologico e alle norme dell’associazione.

Albo Ami

L’Albo AMI, attraverso l’atto notarile, permette anche di verificare con certezza l’anzianità professionale degli iscritti ed è quindi un importante strumento per una prossima regolamentazione delle discipline bio-naturali da parte dello Stato e delle Regioni (ricordiamo che Lombardia, Emilia Romagna e Toscana hanno già leggi vigenti al riguardo).Nelle regioni Lombardia e Toscana si sta pianificando il ruolo delle discipline bio-naturali e si decide il futuro degli operatori del benessere; ovvio, quindi, che la nostra attenzione si sia focalizzata su ciò che riteniamo la funzione principale dell’associazione: garantire la professionalità dei soci che si sono affidati all’A.MI.

Corsi con iscrizione notarile Albo Professionale AMI

Prenota oggi! La partecipazione alla Presentazione del corso è gratuita! Relatore e Tutor dei corsi pranoterapia Sebastiano Vasile pioniere della pranoterapia in Italia dal 1990.